Lunedì 5 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Scoperto l'oggetto più remoto nel sistema solare

Scoperto l'oggetto più remoto nel sistema solare
NASA/ESA/G. Bacon/STScI

Distante 3 volte più di Plutone (15.4 miliardi di km), v774104 infrange il record di Eris e diventa l'oggetto trans-nettuniano più lontano.

 L'annuncio è stato fatto l'altroieri durante il meeting della divisione planetaria dell'"American Astronomical Society" (DPS15) da Scott Sheppard, astronomo della Carnegie. L'oggetto in questione dista ben 103 unità astronomiche dal Sole, contro le 97 di Eris, e dovrebbe essere un nuovo "pianeta nano", con un diametro compreso tra 500 e 1000 km (800 km è il valore più probabile).

 Sheppard e C.Trujillo lo hanno scoperto usando il Subaru telescope sulla cima di Mauna Kea, nelle Hawaii. I due ricercatori contano di osservarlo anche con il Magellan Telescope in Cile la settimana prossima e, nuovamente, tra un anno per calcolarne l'orbita. Per ora, la designazione è ancora provvisoria e l'orbita non è stata definita; se il perielio dovesse risultare decisamente più vicino, meno di 50 au, allora si tratterebbe di un oggetto non troppo esotico, proveniente dalla fascia di Kuiper (situata tra 30 e 50 au e alla quale appartengono Erzis e Plutone) e la cui orbita allungata è spiegata dall'interazione gravitazionale con Nettuno. Tuttavia, se v774104 dovesse non avvicinarsi più di tanto e anzi trascorre la maggior parte del tempo ancora più lontano dal Sole, esso diventerebbe il terzo rappresentante della famiglia composta da Sedna e 2012 VP113 (soprannominato "Biden"). Questi due pianeti nani non si avvicinano mai a meno di 50 UA dal Sole e le loro orbite giungono oltre 1000 au! Sheppard li chiama "oggetti interni della nube di Oort", l'ipotetica sfera rarefatta popolata di corpi ghiacciati  che segnerebbe il limite estremo del sistema solare e dell'influenza gravitazionale del Sole.

oort cloud

struttura del sistema solare esterno - Credits: NASA / JPL-Caltech

  "I corpi nella regione interna della nube di Oort sono più intriganti di quelli nella fascia di Kuiper perchè troppo lontani da Nettuno per averne subito l'influenza" ha spiegato Sheppard. "Le loro orbite perciò riflettono meglio le condizioni iniziali del Sistema Solare alla sua formazione, 4.5 miliardi di anni fa, rendendoli intriganti per la comunità astronomica".

 Ciò che rende interessanti gli oggetti della nube di Oort interna è che le loro orbite eccentriche non possono essere spiegate dalla struttura nota del sistema solare: qualcos'altro doveva turbare le loro orbite. una possibile spiegazione contempla un pianeta gigante invisibile che orbita ancora nelle tenebre o che è stato espulso dal sistema solare, disturbando gli oggetti della nube di Oort interna lungo la sua traiettoria d'uscita. Altre teorie fanno riferimento alle forze gravitazionali che agivano sul sistema solare quando il "protosole" era circondato da altre stelle in un "vivaio stellare".

 Mike Brown, astronomo planetario presso il California Institute of Technology, dice che questo è il fascino di questi oggetti estremi. "Portano la firma di qualsiasi cosa sia successa", dice. Ma fino a quando Sheppard non ne definirà l'orbita, V774104 può essere interessante oppure no, dice Brown. D'altra parte, Brown riconosce che dovrà rinunciare alla pretesa di aver scoperto l'oggetto più distante sistema solare, cosa che è avvenuta nel 2005, quando ha trovato il pianeta nano Eris in un distanza di 97 UA dal sole. "Ho detenuto il record per 10 anni," dice scherzando "Devo rinunciare ad esso. Quindi sono triste!"

sn solarsystemobject

L'oggetto osservato al Subaru Telescope da Scott Sheppard, Chad Trujillo, and David Tholen

 La scoperta è il risultato di una serie di perlustrazioni estreme che utilizzano telescopi con grandi specchi e grandi campi di vista, entrambi essenziali per trovare deboli oggetti del sistema solare esterno. A differenza di molte ricerche per oggetti lontani, che scrutano sul piano dell'eclittica, in questo caso il telescopio Subaru ha scandagliato aree del cielo situate in media a 15° rispetto all'eclittica, il meglio per trovare altri oggetti "strani".

 

Fonti:
http://news.sciencemag.org/space/2015/11/astronomers-spot-most-distant-object-solar-system-could-point-other-rogue-planets
http://www.nature.com/news/astronomers-spy-most-distant-solar-system-object-ever-1.18770

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 4 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.