Giovedì 30 Marzo 2017
Accedi

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Scoperto un nuovo buoco nero nella Via Lattea dal satellite della NASA Swift

Un nuovo buco nero nella Via LatteaIl satellite Swift della NASA recentemente ha rilevato una crescente ondata di raggi x proveniente dall'interno della nostra galassia, la Via Lattea.

A segnalarne la presenza, una rara esplosione di una nova che emette raggi x.

Source: http://youtu.be/_W-QEs8sKE0

Il satellite Swift della NASA recentemente ha rilevato una crescente ondata di raggi x proveniente dall'interno della nostra galassia, la Via Lattea.

A segnalarne la presenza, una rara esplosione di una nova che emette raggi x.

Una nova x è una sorgente che diffonde raggi x per brevissimo tempo: appare all'improvviso, raggiunge un picco di emissione in un paio di giorni e poi decade nell'arco di qualche mese. L'esplosione si verifica quando il gas immagazzinato precipita improvvisamente verso un oggetto molto compatto, come una stella di neutroni o un buco nero.

Swift lo scorso 16 settembre ha rilevato due forti picchi di raggi x provenire dal centro della nostra galassia ed ancora una volta il giorno successivo.
La sorgente di raggi x, chiamata Swift J1745-26, si trova quasi al centro della Via Lattea, nella costellazione del Sagittario. Non se ne conosce invece, l'esatta distanza: forse 20.000 o 30.000 anni luce dalla regione più interna della galassia.

Swift ha potuto rilevare il fenomeno grazie alle emissioni radio ed infrarosse, mentre una fitta polvere scura ne impedisce la cattura nello spettro del visibile.

La nova ha raggiunto un picco di energia superiore a 10.000 elettronvolt il 18 settembre.

"L'andamento che stiamo osservando nei raggi x è tipico delle nove in cui l'oggetto centrale è un buco nero", ha detto Boris Sbarufatti, astrofisico dell’Osservatorio Astronomico di Brera dell’INAF (Milano), che attualmente sta collaborando con il team dello Swift della Penn State University, in Pennsylvania.

Il buco nero deve far parte di un sistema binario, con la stella compagna simile al Sole: un sistema che gli astronomi chiamano "binaria X di piccola massa". Il flusso di gas passa dalla stella normale al disco intorno al buco nero, riscaldandosi e producendo raggi x.

Il satellite della NASA Swift è un osservatorio multibanda, realizzato in collaborazione con Italia e Regno Unito.
L'Italia, che ha fornito in particolare lo specchio del telescopio XRT, partecipa tutt'ora molto attivamente alla missione.

Condividi e resta aggiornato!

Alive Universe


Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Marzo 2017
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 28 Marzo.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.