Sabato 3 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Kepler osserva Nettuno e le sue lune

Il telescopio della NASA Kepler, noto per essere un abile cacciatore di pianeti extrasolari, questa volta ha sfoggiato le sue capacità studiando ininterrottamente per 70 giorni, Nettuno e le sue lune, Tritone e Nereide. Le osservazioni sono concentrate in un filmato di 34 secondi, basato su 101.580 immagini riprese tra novembre 2014 e gennaio 2015, durante la Campaign 3 della missione K2.

Il numero dei giorni di osservazione corre in alto a destra inquesto video.
Nettuno appare da sinistra al quindicesimo giorno, in compagnia della sua luna più grande, Tritone, che orbita intorno al pianeta in 5,8 giorni. Sempre da sinistra, al ventiquattresimo giorno, spunta anche Nereide, la terza luna di Nettuno per grandezza che ha un'orbita molto più lenta ed impiega 360 giorni per compiere un giro attorno a Nettuno. Sullo sfondo c'è qualche asteroide che viaggia in rapido movimento, mentre i punti rossi sono le stelle che generalmente Kepler esamina alla ricerca di un transito di un pianeta extrasolare.

Nettuno appare molto luminoso e sovraesposto perché la sua atmosfera riflette la luce del Sole.
Intorno al giorno 42, noterete qualcosa di strano nel suo moto apparente: il pianeta sembra fermarsi per un attimo e poi tornare indietro. Ciò è dovuto ad un effetto geometrico di "parallasse" legato all'orbita circolare di 372 giorni del telescopio Kepler intorno al Sole. Se si guarda, infatti, un oggetto molto distante, come il campo stellato sullo sfondo di queste riprese, e si muove lateralmente la testa, gli oggetti più vicini a noi sembreranno spostarsi anch'essi a destra e sinistra rispetto allo sfondo statico di stelle. Un effetto analogo produce gli "epicicli" nel moto apparente dei pianeti esterni visti da Terra, mentre questa ruota attorno al Sole.

Ora, un team internazionale di astronomi ha intenzione di utilizzare i dati di queste osservazioni per sondare la struttura interna di Nettuno, basandosi sulle deboli fluttuazioni di luce che solo Kepler può rilevare.

Il programma K2 (Kepler-2), ufficialmente iniziato a maggio 2014, è un'ambiziosa soluzione proposta dal team nel 2013 per continuare a sfruttare le grandi capacità di questo telescopio, nonostante la missione fosse stata dichiarata conclusa l'11 maggio 2013 a seguito di alcuni problemi di puntamento dovuti alle ruote di reazione. A febbraio 2014, durante la fase di test, K2 diede già i suoi frutti con la scoperta di un nuovo pianeta extrasolare candidato,  HIP 116454b, successivamente confermato dal Telescopio Nazionale Galileo alle Canarie.

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 1 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.