Sabato 3 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Altre conferme: la Via Lattea ha quattro bracci

Zona di formazione stellare come quella utilizzata dal team per determinare la struttura della Via Lattea.
Zona di formazione stellare come quella utilizzata dal team per determinare la struttura della Via Lattea. Credit: NASA, ESA, J. M. Apellániz

La Via Lattea è una galassia a spirale ma quanti bracci ha? Due o quattro? Su questo gli astronomi hanno dibattuto a lungo.

Immagini relativamente recenti del telescopio della NASA Spitzer avevano destabilizzato la convinzione più diffusa che la nostra fosse una galassia a spirale a quattro bracci. Ma nel 2013, gli scienziati mapparono le zone di formazione stellare sostenendo di aver trovato i due bracci mancanti.

Ora, quest'ultima strada sembra essere avvalorata dalle osservazioni di un gruppo di astronomi brasiliani che ha utilizzato gli ammassi nelle zone di formazione stellare, per ricostruire la sua struttura: "i nostri risultati favoriscono una galassia a spirale a quattro bracci, che include il Sagittario-Carina, Perseo e bracci esterni", ha dichiarato il team dell'Universidade Federal do Rio Grande do Sul.

Struttura a spirale della Via Lattea

Credit: Urquhart et al. 2013, R. Hurt, the Spitzer Science Center, R. Benjamin

"Nonostante gli sforzi volti a migliorare la nostra comprensione della struttura della Galassia, le domande restano. Non c'è consenso per quanto riguarda il numero e la forma dei bracci a spirale della Via Lattea", ha osservato D. Camargo, autore dello studio accettato per la pubblicazione dalla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society (MNRAS) e disponibile su arXiv, e la posizione del Sole all'interno del disco galattico di certo non aiuta dato che il nostro punto di vista periferico non è certo ottimale.
La squadra, però, ha notato che, a seguito della formazione stellare che può verificarsi dopo il collasso e la frammentazione delle nubi molecolari giganti all'interno bracci a spirale, emergono giovani ammassi di stelle, ottimi punti di riferimento per sondare la struttura della Galassia.

Il lavoro è partito dai dati del telescopio WISE della NASA che, osservando in infrarosso, ha permesso di scrutare oltre la polvere delle nursery stellari, identificando i giovani ammassi. Così, sono stati scoperti sette nuovi cluster integrati, alcuni dei quali dovrebbero appartenere ad un aggregato più ampio nel braccio di Perseo. Il team ha anche usato i dati nel vicino infrarosso del 2MASS (Two Micron All Sky Survey) per determinare le distanze degli ammassi, applicando un algoritmo innovativo per ridurre al minimo il margine di errore.

"I cluster considerati nel campione sono distribuiti lungo il Sagittario-Carina, Perseo ed i bracci esterni", hanno concluso Camargo e colleghi, secondo i quali la ricerca di nuovi ammassi sarà l'elemento chiave per comprendere la struttura della nostra Galassia.

Riferimenti:
http://www.universetoday.com/120183/astronomers-bypass-visible-light-to-map-the-galaxys-structure/

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 1 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.