Sabato 10 Dicembre 2016
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

La probabile storia della Via Lattea

Questa illustrazione mostra il cielo visto dalla superficie di un ipotetico pianeta della Via Lattea di 10 miliardi di anni fa, quando il tasso di crescita stellare era 30 volte superiore a quello attuale.
Questa illustrazione mostra il cielo visto dalla superficie di un ipotetico pianeta della Via Lattea di 10 miliardi di anni fa, quando il tasso di crescita stellare era 30 volte superiore a quello attuale. Credit: NASA, ESA, and Z. Levay (STScI)

Un'accurata e completa ricostruzione della storia delle galassie simili alla nostra, mostra che tutte potrebbero aver avuto un boom di nascite stellari nelle fase iniziali, circa 10 miliardi anni fa ma il nostro Sole entrò scena molto più tardi.
Tuttavia, aver perso la festa non deve essere stato così male, anzi, potrebbe aver favorito la formazione dei pianeti nel nostro Sistema Solare.

Gli elementi più pesanti dell'idrogeno e dell'elio, infatti, sarebbero stati più abbondanti dopo il boom iniziale di nascita stellare, grazie alle stelle più massicce che finirono precocemente la loro vita arricchendo la galassia con nuovo materiale per la formazione dei pianeti e la vita sulla Terra.

Questo incredibile studio si basa su un enorme censimento indietro nel tempo. Gli astronomi sono arrivati a più di 10 miliardi di anni fa raccogliendo un catalogo di quasi 2.000 istantanee di galassie a spirale come la Via Lattea, ottenendo il quadro più completo mai avuto dei diversi stadi evolutivi. Le immagini coprono le lunghezze d'onda che vanno dall'infrarosso all'ultravioletto, combinando le osservazioni del Hubble e dello Spitzer della NASA, dell'osservatorio Herschel dell'ESA e di diversi telescopi terrestri tra cui il Magellan Baada Telescope presso l'Osservatorio Las Campanas in Cile.

Hubble Space Telescope - evoluzione di galassie simili alla Via Lattea

Questa composizione di immagini è stata ripresa tra il 2010 e il 2012 con la Wide Field Camera 3 e l'Advanced Camera for Surveysdel del Telescopio Spaziale Hubble e mostra l'evoluzione delle galassie simili alla Via Lattea. La sequenza cronologica parte da destra. Man mano che "invecchiano", il loro colore passa dal blu, al giallo, al rosso.
Credit: NASA, ESA, C. Papovich / Texas A&M University, H. Ferguson / STScI, S. Faber / University of California, Santa Cruz and I. Labbe / Leiden University

"Questo studio ci permette di vedere ciò che la Via Lattea potrebbe essere stata in passato", ha detto Casey Papovich della Texas A&M University a College Station, autore principale del documento pubblicato su The Astrophysical Journal..
"Ciò dimostra che queste galassie hanno subito un grande cambimento nella massa delle loro stelle negli ultimi 10 miliardi di anni, aumentandola di dieci volte e ciò conferma le teorie sulla loro crescita. E la maggior parte di questa crescita di massa stellare è avvenuta nei primi 5 miliardi di anni dalla loro nascita".

 ZFOURGE/CANDELS: On the Evolution of M* Galaxy Progenitors from z=3 to 0.5 [abstract]

Galaxies with stellar masses near M* contain the majority of stellar mass in the universe, and are therefore of special interest in the study of galaxy evolution. The Milky Way (MW) and Andromeda (M31) have present-day stellar masses near M*, at 5 × 1010 M (defined here to be MW-mass) and 1011 M (defined to be M31-mass). We study the typical progenitors of these galaxies using the FOURSTAR Galaxy Evolution Survey (ZFOURGE). ZFOURGE is a deep medium-band near-IR imaging survey, which is sensitive to the progenitors of these galaxies out to z ~ 3. We use abundance-matching techniques to identify the main progenitors of these galaxies at higher redshifts. We measure the evolution in the stellar mass, rest-frame colors, morphologies, far-IR luminosities, and star formation rates, combining our deep multiwavelength imaging with near-IR Hubble Space Telescope imaging from Cosmic Near-IR Deep Extragalactic Legacy Survey (CANDELS), and Spitzer and Herschel far-IR imaging from Great Observatories Origins Deep Survey-Herschel and CANDELS-Herschel. The typical MW-mass and M31-mass progenitors passed through the same evolution stages, evolving from blue, star-forming disk galaxies at the earliest stages to redder dust-obscured IR-luminous galaxies in intermediate stages and to red, more quiescent galaxies at their latest stages. The progenitors of the MW-mass galaxies reached each evolutionary stage at later times (lower redshifts) and with stellar masses that are a factor of two to three lower than the progenitors of the M31-mass galaxies. The process driving this evolution, including the suppression of star formation in present-day M* galaxies, requires an evolving stellar-mass/halo-mass ratio and/or evolving halo-mass threshold for quiescent galaxies. The effective size and SFRs imply that the baryonic cold-gas fractions drop as galaxies evolve from high redshift to z ~ 0 and are strongly anticorrelated with an increase in the Sérsic index. Therefore, the growth of galaxy bulges in M* galaxies corresponds to a rapid decline in the galaxy gas fractions and/or a decrease in the star formation efficiency.

Ed eccola, la probabile storia evolutiva della Via Lattea raccontata con un'animazione di pochi secondi!

Storia evolutiva della Via Lattea

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Dal 2009 elaboro le immagini raw delle missioni spaziali insieme a Marco Faccin ed ho creato questo blog ad agosto 2012, in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte.
Per lavoro mi occupo di digital advertising, web e video analytics presso Shiny (SV – Italia) ma passo la maggior parte del tempo libero su questo sito e tra i cataloghi delle foto scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 10 Dicembre.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - BlogItalia - La directory italiana dei blog - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.