Mercoledì 28 Giugno 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

GAIA scopre la sua prima Supernova!

Un mese dopo l'inizio della missione scientifica, Gaia scova una Supernova a 500 miloni di anni luce.

ESA GAIA scopre la sua prima supernova - rappresentazione artistica

Credit: ESA/ATG medialab/C. Carreau

L'evento, denominato Gaia14aaa, ha avuto luogo in una galassia 500 million di anni fa ma è stato rilevato da Gaia alla fine di Agosto, confrontando le immagini riprese un mese prima nella stessa zona di cielo; il satellite per l'atronomia Gaia, di cui si parla in una serie di articoli di approfondimento, ha iniziato la fase di "science scanning" lo scorso 25 Luglio, dopo un lungo periodo di "commissariamento" in cui si sono meticolosamente verificate le prestazioni di tutte le sue componenti e si è cercato di venire a capo di alcuni di problemi imprevisti (di cui parleremo negli approfondimenti).

Solo una settimana dopo, ha osservato la zona di cielo in cui si trova la galassia SDSS J132102.26+453223.8 e ha fotografato al suo interno una stellina di magnitudine 19.2, circa 200mila volte più debole di quelle visibili a occhio nudo. Il 30 Agosto, il satellite ha di nuovo inquadrato la stessa zona di cielo, facendo ripetute osservazioni che dimostrano inequivocabilmente un netto aumento di luminosità, quasi 2 magnitudini; questo significa che, nel giro di un mese, la stella era diventata circa 6 volte più luminosa; tutto questo è chiaramente visibile nell'immagine sottostante che riporta la curva di luce della stella osservata; la ripetizione delle osservazioni è stata possibile perchè Gaia fa una scansione continua di una striscia di cielo mentre ruota su se stessa ogni 6 ore; inoltre, anche l'asse di rotazione compie una rivoluzione completa ogni 2 mesi.
Questo conferisce a Gaia un'ottima capacità di rivelare fenomeni celesti variabili in un'arco di tempo che va da qualche ora a svariati mesi.ESA GAIA scopre la prima supernova

Credit: ESA/Gaia/DPAC/Z. Kostrzewa-Rutkowska (Warsaw University Astronomical Observatory) & G. Rixon (Institute of Astronomy, Cambridge)

Usando i dati di Gaia, compreso lo spettro a bassa risoluzione, gli astronomi hanno concluso che il "fenomeno transiente" è dovuto ad una supernova di classe Ia, la cui energia viene generata in un sistema binario dalla fusione termonucleare di materiale proveniente da una gigante rossa che precipita su una nana bianca.

La possibilità che si tratti di un cambiamento di luminosità nel nucleo attivo della galassia è esclusa anche perchè, nelle immagini Gaia, si vede chiaramente che le due sorgenti sono separate (immagine a sinistra nella figura sottostante); al centro si vede la galassia ripresa anni prima nel corso della survey SDSS (Sloan Digital Sky Survey) e, destra, la sottrazione tra le due immagini evidenzia la sola supernova:

ESA GAIA scopre la sua prima supernova

 Credit: M. Fraser/S. Hodgkin/L. Wyrzykowski/H. Campbell/N. Blagorodnova/Z. Kostrzewa-Rutkowska/Liverpool Telescope/SDSS

Riferimenti:
http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/Gaia/Gaia_discovers_its_first_supernova

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Giugno 2017
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 26 Giugno.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.