Lunedì 29 Maggio 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Rientrato regolarmente sulla Terra l'equipaggio della Soyuz MS-02

Rientrato regolarmente sulla Terra l'equipaggio della Soyuz MS-02
Crediti: NASA/Bill Ingalls

L'astronauta NASA Shane Kimbrough ed i suoi due colleghi russo - il Comandante della Soyuz MS-02 Sergey Ryzhikov e l'Ingegnere di Volo Andrey Borisenko - si sono sganciati dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) e sono rientrati sulla Terra lunedì, atterrando nelle steppe del Kazakhstan a chiusura di una missione di 173 giorni nello spazio.

Lanciati il 19 ottobre dal Cosmodromo di Baikonur, Kimbrough ed i suoi colleghi della Soyuz hanno lasciato il modulo Poisk alle 3:57 a.m. EDT (le 9:57 italiane), lasciando dietro di loro i colleghi della Soyuz MS-03 Oleg Novitskiy, l'astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea Thomas Pesquet e l'astronauta NASA Peggy Whitson.

Dopo aver portato la Soyuz MS-02 a distanza di sicurezza dalla stazione, Ryzhikov e Borisenko hanno monitorato un'accensione automatica dei motori a razzo, della durata di 4 minuti e 38 secondi, che ha rallentato la nave spaziale di circa 460 km/h, abbastanza per far si che l'altro lato dell'orbita rientrasse nell'atmosfera terrestre. Dopo circa 25 minuti, appena prima di toccare gli strati superiori dell'atmosfera terrestre, il modulo centrale equipaggio si è separato dal compartimento orbitale e dal modulo propulsivo inferiore.
Orientandosi con lo scudo termico in avanti, la capsula ha colpito i primi strati dell'atmosfera ad una quota di circa 100 km, iniziando il picco di riscaldamento e decelerazione per i successivi sei minuti. I paracadute della capsula si sono dispiegati regolarmente a circa 10.000 metri, quindici minuti dopo, ed il veicolo spaziale ha toccato il suolo, assistito da un colpo di retrorazzi nell'ultimo metro, alle 5:20 locali (le 13:20 italiane), vicino alla città di Dzhezkazgan.

Le spettacolari immagini video hanno ripreso quasi tutta la discesa coi paracadute, mostrando anche il momento dell'accensione dei retrorazzi un istante prima del contatto con il suolo e poi la capsula che si è rovesciata su un lato prima che le funi dei paracadute venissero tagliate. Le squadre di recupero russe, i medici ed il personale di supporto della NASA che stazionavano nei pressi del luogo di atterraggio sono arrivati in pochi minuti nei pressi della capsula per aiutare gli astronauti ad uscire dall'angusto modulo di discesa prima di iniziare a riadattarsi al poco familiare peso della gravità terrestre dopo oltre cinque mesi e mezzo nello spazio.

iss exp50 soyuzms02 undock

Crediti: NASA TV

Trasportati di peso fino a delle sdraio piazzate nei pressi, tutti e tre gli astronauti apparivano di buon umore, sorridendo e parlando con il personale di recupero e godendosi il confortevole meteo del tardo pomeriggio nelle steppe del Kazakhstan. Dopo il primo controllo medico, e le telefonate satellitari alle famiglie, tutti e tre sono stati caricati in elicottero e trasportati alla vicina Karaganda. Da qui Ryzhikov e Borisenko voleranno in jet a Città delle Stelle, nei pressi di Mosca, mentre Kimbrough salirà a bordo di un aereo della NASA per il lungo ritorno al Johnson Space Center di Houston, nel Texas.

Al momento dell'atterraggio, Ryzhikov ha completato il suo primo volo spaziale, trascorrendo 173 giorni 3 ore e 15 minuti fuori dal pianeta. Il veterano Borisenko ha raggiunto un totale di 337,3 giorni trascorsi nello spazio mentre Kimbrough, veterano di un volo Shuttle nel 2008, ha accumulato 188,9 giorni in orbita nel corso dei due voli. Nel corso della missione Kimbrough ed i suoi due colleghi hanno completato 2.768 orbite percorrendo 118 milioni di km. Hanno dato il benvenuto a quattro veicoli in visita all'avamposto orbitale e Kimbrough ha partecipato a quattro passeggiate spaziali. Comprese le due EVA durante il volo con la navetta, Kimbrough ha passato 34 ore di tempo in attività extraveicolare.

Durante una breve cerimonia tenutasi sabato a bordo della ISS, Kimbrough ha passato il comando della stazione a Whitson, che è al suo terzo volo, dando l'avvio a Spedizione 51. Ella ha servito come Comandante della stazione durante la sua seconda visita nel 2008 ed attualmente detiene il record mondiale di maggior tempo trascorso in attività extraveicolare per un'astronauta femmina con 53 ore e 22 minuti.

Con la partenza dell'equipaggio di Soyuz MS-02, Whitson, Novitskiy e Pesquet avranno la stazione tutta per loro per circa 10 giorni prima dell'arrivo dell'equipaggio di Soyuz MS-04, il Comandante, cosmonauta Fyodor Yurchikhin e l'Ingegnere di Volo NASA Jack Fischer il 20 aprile prossimo. Quattro giorni dopo, Whitson segnerà il nuovo record di maggior tempo trascorso nello spazio da un astronauta USA, superando Jeff Williams che aveva raggiunto i 534 giorni, 2 ore e 48 minuti nel corso di quattro missioni. Inoltre la Whitson parteciperà in un'altra passeggiata spaziale fissata ai primi di maggio, portando ancora più avanti il proprio tempo totale in EVA, il terzo al mondo, con quasi 60 ore trascorse all'esterno nel corso di 9 escursioni.

Whitson avrebbe dovuto originariamente rientrare sulla Terra il 2 giugno assieme ai colleghi di Soyuz MS-03. Invece la NASA e la Roscosmos (l'agenzia spaziale russa), hanno trovato un accordo per estendere di altri tre mesi la permanenza e massimizzare la ricerca USA. Come risultato di quest'accordo, Novitskiy e Pesquet torneranno per un'atterraggio nel Kazakhstan con un sedile della Soyuz vuoto, lasciando Whitson sulla stazione con Yurchikhin e Fischer. I veicoli spaziali Soyuz ospitano normalmente tre membri di equipaggio da e per la stazione ma i russi hanno deciso di ridurre, nel breve termine, i componenti dei loro equipaggi per risparmiare denaro. Quindi la Soyuz MS-04 verrà lanciata con un sedile vuoto riempito di rifornimenti. Whitson prenderà quel posto quando tornerà sulla Terra assieme a Yurchikhin e Fisher il 3 settembre prossimo.

Un nuovo equipaggio di tre persone - il Comandante della Soyuz MS-05 Sergey Ryazanskiy, l'astronauta NASA Randy Bresnik e l'astronauta italiano dell'ESA Paolo Nespoli - verranno lanciati il 28 luglio.

iss exp50 soyuzms02 crew after landing

Crediti: NASA/Bill Ingalls

Fra il 2 giugno, quando Whitson ed i suoi colleghi della Soyuz MS-03 atterreranno, e l'arrivo dell'equipaggio di Ryazanskiy, la stazione sarà abitata da un russo (Yurchikhin), e due americani (Whitson e Fischer). Questo permetterà la prosecuzione delle ricerche scientifiche nel segmento americano del laboratorio che altrimenti sarebbe stato costretto a fermarsi con un solo astronauta disponibile.
In ogni caso, assumendo un atterraggio il 3 settembre, Whitson avrà trascorso 289 giorni fin dal lancio dello scorso novembre, portando il record totale USA a ben 666 giorni nel corso di tre missioni e portandola al sesto posto nella classifica mondiale dietro a cinque cosmonauti russi. Il record di durata del singolo volo di un'astronauta americano rimane a Scott Kelly che ha trascorso 340 giorni nel 2015/16. "Fissare un nuovo record indica che il nostro programma spaziale incrementa le proprie capacità," aveva dichiarato Whitson in un'intervista. "Penso si tratti di punti fissi per l'esplorazione futura," ha detto. E' importante per noi comprendere e conoscere che cosa accade al corpo umano, durante le lunghe permanenze nello spazio, e solo con questi dati possiamo arrivare alle soluzioni. In questa prospettiva, si, è importante. Ma è anche importante continuare a proseguire dopo di questo."

Anche la missione di Kimbrough è stata allungata dopo che un veicolo di rifornimento Progress era rimasto distrutto durante il lancio dello scorso primo dicembre, a causa di un malfunzionamento del razzo Soyuz. Il flusso di lanci verso la stazione era stato rinviato fino a che i russi non avevano completato un'indagine sull'accaduto. I russi riprendevano con successo i voli il 22 febbraio con il lancio di un altro cargo Progress spianando la strada all'atterraggio di Kimbrough e dei suoi colleghi ed il lancio di Yurchikhin e Fisher. Durante la sua permanenza alla stazione, Kimbrough ed i suoi colleghi hanno dato il benvenuto a tre veicoli cargo ed una Soyuz. Kimbrough ha partecipato a quatto attività extraveicolari, due con Pesquet ed una con Whitson, per continuare i preparativi per la sistemazione del secondo boccaporto di attracco per le navi commerciali equipaggio costruite da Boeing e SpaceX.

Kimbrough, Pesquet e Whitson, che ha un dottorato in biochimica, hanno tenuto una vasta serie di ricerche scientifiche, dagli studi medici alle basi di fisica e biologia, compresi esperimenti di sequenziamento dei geni. "Il nostro ritmo è stato davvero buono, credo che tutti abbiamo lavorato duramente per tutto il tempo, non abbiamo davvero avuto pause," ha detto Kimbrough qualche settimana fa. "Avevamo preso un bel ritmo come equipaggio, e credo che siamo stati in grado di realizzare molte più cose di quanto le persone pensavano."

 

Fonti:  NASA ISS blog - Mark Garcia / Spaceflight Now - William Harwood

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi gli uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino mia moglie al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 ho realizzato e curo il sito Astronautica.us che, spero, possa essere sempre aggiornato e rigoroso nelle informazioni. Sono stato uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention  ‘Astronauticon’, che hanno visto anche la presenza di ospiti illustri del capo astronautico. La scelta del sito web è stata 'obbligata' visto il deserto di notizie in cui versava all’epoca l'astronautica nel Paese, il nostro, fra i primi al mondo in questo settore che considero vitale per l’umanità.

Sito web: www.astronautica.us
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Maggio 2017
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 28 Maggio.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.