Lunedì 21 Agosto 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Sulla stazione spaziale si cambiano le batterie

Sulla stazione spaziale si cambiano le batterie
Credit: NASA/TV

l Comandante di Spedizione 50 Shane Kimbrough e l'Ingegnere di Volo Peggy Whitson, a 56 anni è la donna più anziana a volare nello spazio e fra quelle di maggiore esperienza, hanno concluso la loro passeggiata spaziale, la US EVA 38, alle 1:55 p.m. EST (le 19:55 italiane).

Durante le sei ore e 32 minuti di attività extra-veicolare (EVA), i due astronauti della NASA, coadiuvati dall'interno della stazione da Thomas Pesquet dell'ESA e come CAPCOM a Houston dall'astronauta italiano Luca Parmitano, hanno installato con successo tre nuovi piastre adattatori ed allacciato collegamenti elettrici per tre delle sei nuove batterie agli ioni di litio sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) Inoltre hanno compiuto diversi compiti anticipati, compresa un'osservazione fotografica dell'Alpha Magnetic Spetrometer (AMS-2).

L'EVA era iniziata alle 7:23 a.m. EST (le 13:23 italiane) quando i due astronauti avevano lasciato il modulo di decompressione Quest ed iniziato il percorso per raggiungere il lato destro dei pannelli solari del traliccio principale. Ognuno dei quattro pannelli solari, due ad ogni lato del traliccio, fornisce energia a due canali elettrici, o bus. Per mantenere operativo il laboratorio orbitale durante i passaggi nell'ombra delle Terra, ogni gruppo di pannelli solari è dotato di 12 pesanti batterie al nichel-idrogeno, sei per ogni bus.

Al momento che Kimbrough e Whiston hanno iniziato la loro EVA, tutte e tre le batterie agli ioni di litio necessarie per il pannello solare S4, bus 3A, erano state sostituite e tre delle vecchie batterie spostate su una piattaforma attigua. Kimbrough e Whitson hanno installate le placche di adattamento di S4, bus 3A e collegato le nuove batterie in modo da mantenere i circuiti originali utilizzati dal paio di batterie collegate in serie. Inoltre i due hanno rimosso due altre vecchie batterie e montato su due placche di adattamento dove rimarranno per immagazzinamento a lungo termine.

iss exp50 evaus38 kimbrough

Credit: NASA

Dato che i due astronauti avevano compiuti i loro compiti previsti in anticipo il controllo missione ha deciso di fargli fare ulteriori operazioni anticipate. Kimbrough ha eseguito un'osservazione fotografica dell'esperimento per le alte energie AMS-2 per cercare di trovare dei modi per risolvere i problemi di raffreddamento e poi ha aiutato Whitson a recuperare una luce esterna guasta che verrà sostituita in seguito.

Gli astronauti hanno anche cablato un cavo ethernet mentre Whitson ha sistemato uno scudo antimeteorite all'esterno del modulo di decompressione Quest come originariamente previsto. Lo scudo verrà installato durante una passeggiata spaziale futura. Le nuove batterie agli ioni di litio e le placche di adattamento sostituiscono le batterie al nickel-idrogeno attualmente utilizzate sulla stazione per immagazzinare l'energia elettrica generata dai pannelli solari della stazione. Il lavoro robotico di aggiornamento delle batterie era iniziato il primo gennaio. Questa è la prima di due EVA previste per completare l'installazione. Kimbrough e l'Ingegnere di Volo Thomas Pesquet dell'ESA (European Space Agency) condurranno una seconda passeggiata spaziale venerdi 13 gennaio e la NASA TV seguirà l'evento a partire dalle 5:30 a.m. EST (le 23:30 italiane) per la sostituzione del bus A1 del pannello solare S4. Gli operatori del braccio robotico di Houston, rimuoveranno cinque vecchie batterie NiH2 ed installeranno le ultime tre Li-ion con relative placche di adattamento.

Ancora una volta Kimbrough sarà designato come membro equipaggio extraveicolare 1 (EV-1), indossando una tuta con strisce rosse per la quarta passeggiata spaziale della propria carriere. Pesquet, che invece è alla sua prima uscita nello spazio, sarà il membro equipaggio extraveicolare 2 (EV-2) ed indosserà una tuta senza strisce.

iss exp50 evaus38 kimbrough whitson pre

Credit: NASA

Tre delle originali 12 batterie NiH2 rimarranno immagazzinate a lungo termine sulla stazione. Le altre nove saranno agganciate ad una piattaforma e riportare a bordo della nave cargo giapponese HTV che ha portato le nuove batterie e le placche degli adattatori in orbita il mese scorso.

L'HTV, carico di rifiuti, attrezzature non più necessarie e le vecchie batterie, dovrebbe lasciare la stazione alla fine di gennaio. Il veicolo spaziale ed il suo carico bruceranno quando la nave rientrerà nell'atmosfera.
Tre altri voli HTV nel corso dei prossimi anni saranno necessari per portare altre 18 batterie agli ioni di litio per aggiornare i restanti sei bus elettrici della stazione.

Quella di oggi è stata la 196esima passeggiata spaziale in supporto all'assemblaggio e manutenzione del laboratorio orbitante, la terza per Kimbrough e la sesta per Whitson. Il totale della Whitson, sette EVA in tre missioni, è di 46 ore e 18 minuti, che la portano al 14esimo posto degli astronauti con la maggiore esperienza EVA. In totale tutti gli astronauti che si sono succeduti in questi 18 anni hanno trascorso un totale di 1.224 ore e 6 minuti lavorando all'esterno della stazione.

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi gli uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino mia moglie al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 ho realizzato e curo il sito Astronautica.us che, spero, possa essere sempre aggiornato e rigoroso nelle informazioni. Sono stato uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention  ‘Astronauticon’, che hanno visto anche la presenza di ospiti illustri del capo astronautico. La scelta del sito web è stata 'obbligata' visto il deserto di notizie in cui versava all’epoca l'astronautica nel Paese, il nostro, fra i primi al mondo in questo settore che considero vitale per l’umanità.

Sito web: www.astronautica.us
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Agosto 2017
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 21 Agosto.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - Europa - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.