Venerdì 23 Giugno 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

#astrofoto L'Elmo di Thor

La nebulosa Elmo di Thor è una nebulosa ad emissione situata nella costellazione del Cane Maggiore, a circa 15.000 anni luce dalla Terra. Leggi tutto

La ISS sfiorata un detrito spaziale

La Stazione spaziale fotografata dallo Shuttle (missione STS-132)
La Stazione spaziale fotografata dallo Shuttle (missione STS-132) NASA

Ieri allarme generale sulla Stazione Spaziale per un detrito che ha rischiato di colpirla. Pericolo scampato!

 Chi ha visto il film "Gravity" ricorderà le drammatiche scene in cui, a causa di una nuvola di detriti spaziali generati in una sorta di reazione a catena innescata da un satellite russo esploso, sia la ISS che la stazione spaziale cinese venivano precipitosamente abbandonati dai loro equipaggi e, in seguito, subivano gravi danni.

 Ebbene ieri, seppure in modo meno catastrofico, si è sfiorata questa possibilità perchè un frammento del satellite meteorologico sovietico Meteor-2, lanciato dal cosmodromo di Plesetsk nel 1979, ha incrociato l'orbita della ISS alle 14.01 ora italiana.  L'equipaggio è stato avvertito in anticipo (1,5 ore prima, pari alla durata di una intera orbita) ed ha avuto tutto il tempo per attivare la procedura di emergenza che in questi casi prevede il trasferimento nella navicella Soyuz, che è attaccata alla stazione orbitante.

"L'equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale sta riprendendo il normale funzionamento dopo aver ottenuto un via libera dal Mission Control a seguito di un passaggio ravvicinato di un detrito spaziale questa mattina", ha dichiarato la NASA in un comunicato. "Tutti i sistemi della stazione funzionano normalmente e l'equipaggio è uscito dalla navicella Soyuz in cui hanno alloggiato durante il passaggio di detriti." L'equipaggio a bordo include cosmonauti russi Gennady Padalka e Mikhail Kornienko e l'astronauta americano Scott Kelly.

 "I dati sul possibile passaggio ravvicinato sono stati ricevuti troppo tardi e non erano sufficientemente precisi da permettere alla stazione di fare qualsiasi manovra evasiva", ha detto il portavoce della Nasa James Hartsfield AFP in una e-mail [in passato si sono già fatti cambiamenti orbitali di emergenza per evitare possibili collisioni]. "In questi casi, l'equipaggio può essere chiamato a mettere la stazione in una configurazione "safe" e passare nella Soyuz fino a quando il detrito è passato." Egli ha aggiunto che non c'è stato alcun impatto con ISS e tutti i sistemi hanno operato normalmente. Un altro portavoce Nasa ha detto in diretta televisiva che la manovra di ieri era qualcosa per cui l'equipaggio si allena regolarmente e l'ha paragonata ad un'esercitazione antincendio.

 Questa è la quarta volta nei 15 anni della stazione spaziale che gli astronauti si trasferiscono per breve tempo in una Soyuz per una emergenza. L'ultima volta, come si ricorderà, è successo recentemente a causa di una presunta fuga di ammoniaca e in quella occasione c'era a bordo la nostra Samantha Cristoforetti.


Per saperne di più:
https://blogs.nasa.gov/spacestation/2015/07/16/mission-control-gives-all-clear-of-debris-crew-resuming-normal-operations/
http://phys.org/news/2015-07-iss-astronauts-dodge-russian-space.html#jCp

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

18-06-2017 Spirit & Opportunity

Oppy a Perseverance Valley, ma una ruota non sterza!

 Il rover veterano aveva raggiunto da più di un mese la "Valle della Perseveranza", e si stava apprestando ad entrare dentro ...

Leggi tutto

14-06-2017 Spazio & Astronomia

GAIA, la macchina del Tempo

Nelle ultime settimane l'ESA ha pubblicato dei filmati spettacolari su come apparirà il cielo nel lontano futuro, grazie alle misu...

Leggi tutto

11-06-2017 Appunti di vista

Non è una piccola luna, quella...

Fino a che punto è lecito chiamare "luna" un macigno di pochi km che orbita attorno ad un pianeta? Chiaramente è necessario stabil...

Leggi tutto

11-06-2017 Cassini

Un ultimo saluto a Teti

Siamo proprio arrivati agli ultimi addii... la sonda della NASA Cassini ha fotografato Teti per l'ultima volta il 7 giugno. ...

Leggi tutto

18-06-2017 Spirit & Opportunity

Oppy a Perseverance Valley, ma una ruota non sterza!

 Il rover veterano aveva raggiunto da più di un mese la "Valle della Perseveranza", e si stava apprestando ad entrare dentro ...

14-06-2017 Spazio & Astronomia

GAIA, la macchina del Tempo

Nelle ultime settimane l'ESA ha pubblicato dei filmati spettacolari su come apparirà il cielo nel lontano futuro, grazie alle misu...

11-06-2017 Appunti di vista

Non è una piccola luna, quella...

Fino a che punto è lecito chiamare "luna" un macigno di pochi km che orbita attorno ad un pianeta? Chiaramente è necessario stabil...

11-06-2017 Cassini

Un ultimo saluto a Teti

Siamo proprio arrivati agli ultimi addii... la sonda della NASA Cassini ha fotografato Teti per l'ultima volta il 7 giugno. ...

Flash News

11-06-2017 Spazio & Astronomia

2014 MU69: ora ne sappiamo un pò di più!

L'obiettivo finale di New Horizon sta svelando alcuni segreti tramite una occultazione osservata da Terra, merito anche di GAIA. ...

09-06-2017 Spazio & Astronomia

NEOWISE, la macchina scopri-asteroidi

 Nel terzo anno di ricerche, il satellite NASA ha scoperto quasi 100 nuovi oggetti, tra cui 28 NEO. ...

Speciale missioni

03-06-2017 Juno

Sorprese da Juno: i primi risultati scientifici su Giove

La sonda della NASA Juno sta rivoluzionando la nostra conoscenza di Giove... e siamo solo all'inizio!I primi risultati sono stati ...

31-05-2017 Cassini

Encelado? Potrebbe essersi capovolta!

Recenti dati rilevati dalla sonda della NASA Cassini sembrano dimostrare che l'asse di rotazione della luna di Saturno Encelado po...

Rubriche

04-05-2017 Approfondimenti

Incontri ravvicinati con i NEO: analisi statistica (parte 2)

Fino a che punto le distanze e i tempi degli incontri con NEO sono distribuiti a caso?

29-04-2017 Approfondimenti

Incontri ravvicinati con i NEO: analisi statistica (parte 1)

Quali sono le proprietà degli asteroidi che ogni giorno passano nelle nostre vicinanze e quali le falle nel sistema di rilevamento...

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 22 Giugno.

Mission log

Iscriviti alla nostra newsletter!

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.